Il Cavo della Mano – Presentazione

Enrico Gabrielli (PJ Harvey's The Hope Six Demolition Project)
e Michela Gamba
presentano in collaborazione con Detour Film Festival
"Il cavo della mano" (La nave di Teseo 2017) prima pubblicazione dell’opera poetica di PJ Harvey, in collaborazione con il fotografo Seamus Murphy.

Tra il 2011 e il 2014 PJ Harvey e Seamus Murphy hanno viaggiato insieme in Kosovo, Afghanistan e Washington DC. Seamus Murphy aveva già una lunga esperienza come fotografo di guerra in Kosovo e Afghanistan; PJ Harvey nutriva già da tempo una profonda fascinazione per entrambi i luoghi. Washington DC rappresenta invece la sede del potere mondiale per eccellenza, pur con le sue contraddizioni. Così – accomunati dallo stesso sguardo e dalla stessa attrazione – nel corso di questi viaggi PJ Harvey ha messo da parte parole, Seamus Murphy fotografie. Il cavo nella mano è la prima pubblicazione dell’opera poetica di PJ Harvey, in collaborazione con Seamus Murphy, che ha qui riunito fotografie raccolte in più di vent’anni e altre scattate nel corso dei loro viaggi insieme. Questo libro è l’unione affascinante delle voci di due grandi artisti.

ENRICO GABRIELLI (1976), polistrumentista, arrangiatore e compositore è attualmente Der Maurer, Calibro 35, The Winstons, 19'40'', Mariposa, Orchestrina di Molto Agevole, Esecutori di Metallo su Carta, Upm - Unità di Produzione Musicale, Uds - Unità di Sonorizzazione, PJ Harvey's The Hope Six Demolition Project, Mike Patton's Mondo Cane, Contemporarities, Fuck Bloom? Alban Berg!
E' stato ensemble Risognanze, Timet, Sottosuono, LabF.S, LaRis, Sonata Island, Craxi, Afterhours, Marco Parente, Vinicio Capossela, Baustelle, Dente, Morgan, Nada, Muse, Trovarobato, GoDai Festival, about 200 album releases in 15 years.
E' sempre stato scrittore e disegnatore. La raccolta di racconti "Le Piscine Terminali" (EdiKit 2016) è il suo primo libro.

MICHELA GAMBA (1979), autrice e voce narrante del progetto The So Called "Sleeping Concert", concerto notturno per cullare il sonno.
E' stata curatrice di rassegne culturali, rubriche radiofoniche, performance artistiche, conduttrice di festival, ideatrice di incontri dedicati alla lettura e alla scrittura.
Ha partecipato alla prima edizione della Mostra del Libro Autoprodotto di Milano con una raccolta di testi dal titolo "Trasposizioni...di Realtà pertinenti".