Ježeva Kućica – La Casetta Del Porcospino di Branco Ćopić

JEŽEVA KUĆICA – LA CASETTA DEL PORCOSPINO
di Branco Ćopić, traduzione a cura di Manuela Orazi e Luči Žuvela - Ass. LIPA, 2003

La favola in versi “La casetta del Porcospino” è forse una delle opere più significative del vasto repertorio letterario di Branco Ćopić, ritenuto, insieme a Petar Kočić e Ivo Andrić, uno dei maggiori narratori della Bosnia ed Erzegovina. Un Rodari degli Slavi del Sud che per più di cinquanta anni e con una produzione letteraria estremamente fertile, ha cadenzato la vita letteraria dei paesi balcanici. La sua opera per eccellenza, intitolata “La casetta del porcospino”, per giunta di recente tradotta anche in Inghilterra dalla casa editrice Istros Books con il titolo Hedgho’s Home, ha educato con estrema semplicità, chiarezza e umiltà grandi e piccoli, lasciando una traccia su svariate generazioni.

La particolarità dello stile di Ćopić, che con il suo linguaggio colorito e creativo, pieno di ironia e umorismo, ha sempre elogiato la virtù dei semplici valori quotidiani, nonché l’accurata traduzione, hanno reso possibile la divulgazione di questo testo in tutta Italia, nonostante si trattasse di un samizdat.

L’incontro, organizzato dall’Associazione per la Cooperazione e Solidarietà di Padova, sarà dedicato all’opera di Ćopić vista dal punto di vista linguistico e letterario, ma anche quello interculturale.
Marija Bradaš dialogherà con Luči Žuvela, una delle traduttrici, e Fatima Neimarlija dell’Associazione Lipa.