LoSCRITTOio

Piccolo atelier di scrittura e lettura condotto da Maria Beltrano.
L’atelier di scrittura e lettura è un cantiere aperto dove praticare e mettere a frutto in prima persona e con altri quel saper leggere e scrivere alla portata di tutti che è strumento comunicativo e conoscitivo essenziale nell’esperienza di ognuno. loscrittoio - cambiando accento la parola si può leggere «l’ho scritto io»! - è perciò l’invito a riscoprire nella scrittura propria e altrui un gesto completo e reciproco della persona e del corpo: un patrimonio di senso che si può rivalutare, reinvestire ed accrescere insieme. Sulla base di una proposta programmata da chi conduce, i partecipanti vengono invitati a scrivere, a leggere il loro testo e quello degli altri e ad intervenirvi. Ma non c’è nessun obbligo! Lo scopo non è una gara di prestazioni, ma provare e mettere pubblicamente in gioco la differenza e il piacere della propria singolarità comunicativa ed immaginativa. L’intreccio inaspettato e irripetibile che subito prende corpo tra le singole persone e i loro testi disegna la fisionomia riconoscibile dell’esperienza e diventerà la sua storia. In realtà, tuttavia, tanti saranno i partecipanti, tanti saranno i protagonisti e gli interpreti dei testi prodotti e dunque i percorsi emotivi ed espressivi in azione nel loro intreccio e nell’atelier.

"Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che venga poi scoperto" Italo Calvino
------------------------------------------------------------------------------------------
Maria Beltrano conduce gruppi e atelier di scrittura da oltre vent'anni.
Laureatasi a Padova, ha iniziato questa attività nel 1988, a Bologna, mentre insegnava Lettere nella scuola media a ragazzi e adulti.
LoSCRITTOio è nato a Padova nel 1994. Col patrocinio del Comune, è stato offerto ai cittadini dai Quartieri Arcella e S. Carlo dal '95 al '99 e dal Quartiere 4 Sud-Est dal 2003 al 2013, in un totale di sedici edizioni.
Contemporaneamente, Maria Beltrano ha condotto cinque atelier sperimentali in collaborazione con il Dipartimento neurologico e psichiatrico dell'Università di Padova e sette atelier all'interno del progetto europeo "Azione positiva" organizzato dalla Provincia di Bologna.
Dal 2000 ad oggi l'atelier è stato realizzato in numerosi altri contesti, istituzionali e non, anche a Verona, Vicenza e Venezia.