Parole Dentro di Antonio Irre

Mercoledì 14 giugno dalle 17 alle 20 ospitiamo l'artista padovano Antonio Irre con il suo progetto Parole Dentro.
Vieni a farti fare un Ritratto a Parole, unico e irripetibile. E se vorrai potrai metterti in gioco e diventare artista anche tu!

Parole Dentro.
Opera Relazionale. Un tavolo, due sgabelli, un cavalletto, fogli A4, penna, pastelli a cera. Posteriormente, un secondo tavolo che supporta due pannelli: sul primo un vaso, rami e foglie, 42 lettere in plastica bronzea; sul secondo un fornelletto, due becker da laboratorio, coloranti alimentari, uova.
Parole Dentro è un'opera che nasce dal dono reciproco fra artista e spettatore, in cui i contorni dei rispettivi ruoli si fanno sfumati, senza confini.

In uno scambio di fiducia, il partecipante dona il suo tempo, in cambio l'artista realizza un Ritratto a Parole, breve ed immaginifico, che viene donato al partecipante.

Se il partecipante accetta l'invito dell'artista di mettersi in gioco, può oltrepassare il confine e realizzare un'opera, che entrambi firmano. Il destino dell'opera è però segnato: finirà presto accartocciata o mangiata.

In un set a metà tra la postazione del ritrattista di strada e il laboratorio alchemico, si ricerca il valore aggiunto del rapporto umano e dell'ascolto, oltre a mettere alla prova l'ontologia dell'opera d'arte.

Antonio Irre

Nasce in Salento nel 1980, all'età di un mese si trasferisce in Veneto, ove risiede tutt'ora. Creativo con formazione specifica nel campo del Teatro di Ricerca e dei Media Interattivi, nutre da sempre un forte interesse per Arte e Scienza come modalità di conoscenza.

Dopo una laurea in Chimica Farmaceutica, decide di completare il suo percorso formativo con un Master in Bioetica e successivamente un Master in Sistemi Cognitivi e Media Interattivi all' Universitat Pompeu Fabra, che gli permette di sviluppare una più precisa visione sul design e sull'analisi di modelli di interazione.

Nel frattempo inizia un intenso training come attore nella compagnia di teatro di ricerca Auló Teatro, di cui è membro attivo. E' inoltre organizzatore per MetaArte associazione Arte&Cultura e ricopre il ruolo di Direttore Tecnico e Sviluppo Prodotto presso un'azienda cosmetica padovana.

Infine, progetta installazioni e interventi culturali, scrive, ed evita di curarsi troppo di etichette e categorie.